Luisa Fabris - Hänsel & Gretel

Luisa Fabris

Hänsel & Gretel

Plastica, polistirolo e colori acrilici - cm 50x40x7

Quattro contenitori trasparenti contengono dolcetti in materiale plastico: cornetti, crostatine ai frutti di bosco, brioches, perfetti simulacri dei dolci da forno, stimolano con forza sensazioni gustative che spingono ad assaporarli da subito emotivamente. I contenitori sigillati lasciano intuire la fragranza profumata di cibi che solo qualcuno ha avuto il coraggio di consumare: Hänsel e Gretel, i protagonisti della favola dei fratelli Grimm, che una strega cattiva attira nella sua casetta di marzapane. I ragazzi si lasciano attrarre dalle promesse “gustose” di cibi favolosi e senza troppo riflettere cadono nelle grinfie della vecchia megera.

Se nella favola si salvano dopo aver a lungo patito, nella finzione artistica della Fabris sono invece fuggiti via soddisfatti dopo aver predato il cibo. Sfrontati, hanno lasciato perfino il segno tangibile della loro presenza, un biglietto firmato che rivendica la paternità del gesto.

Così come i due ragazzi sono stati indotti a consumare quelle leccornie, anche lo spettatore viene spinto ad aprire i contenitori, e l’impossibilità di portare a termine il gesto acuisce le sensazioni gustative e tattili inespresse. Hänsel e Gretel hanno avuto la loro rivincita, lo spettatore invece rimane imbrigliato nella voglia di cibo: e il tranello teso dall’artista – che gioca il ruolo della strega dei Grimm – sortisce i suoi effetti sinestetici.